Bulli … Citrulli”

Il confine tra un comportamento scherzoso e uno offensivo non sempre è così netto.

Il bullismo e il cyberbullismo attraverso diffamazioni, minacce, diffusione di immagini e filmati fanno pressione psicologica sulle vittime che possono perdere fiducia in sé e presentare stati di ansia e depressione e in alcuni casi portare ad esiti drammatici.

Le attività che proponiamo (lettura di testi, utilizzo di materiale audiovisivo, giochi di ruolo, problem solving, apprendimento cooperativo) sono state pensate per:

  • Favorire la comprensione empatica dei protagonisti del bullismo

  • Far sviluppare nel gruppo classe un’esperienza collettiva rispetto alle tematiche che riguardano il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo

  • Promuovere comportamenti di rispetto reciproco e consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni

  • Migliorare la competenza relazionale della classe

  • Favorire il riconoscimento delle emozioni proprie e altrui

  • Incentivare la convivenza pacifica

  • Incentivare comportamenti collaborativi liberi da pregiudizi

  • Stimolare una lettura positiva delle differenze individuali, vere e proprie risorse per il gruppo

  • Ampliare la gamma di strategie per affrontare situazioni problematiche

  • Stimolare la riflessione sui comportamenti relazionali non positivi messi in atto e/o subiti a scuola

  • Potenziare le risorse personali rinforzando autostima e autonomia

Metodologia adottata 

Il laboratorio affronta temi quali: bullismo, cyberbullismo, amicizia, diversità, integrazione, aggressività, tolleranza.

Le attività che proponiamo (lettura di testi, utilizzo di materiale audiovisivo, giochi di ruolo, problem solving, apprendimento cooperativo) sono state pensate per favorire la comprensione empatica dei protagonisti del bullismo (bullo, vittima e spettatori) e sensibilizzare i soggetti che agiscono come sostenitori passivi o osservatori indifferenti.

Viene stimolata una discussione costruttiva per promuovere comportamenti di rispetto reciproco e coscienza delle conseguenze delle proprie azioni.

Il percorso di analisi e discussione, favorisce la consapevolezza e motiva a mettere in atto i comportamenti più adeguati a creare un clima sereno, di integrazione e collaborazione.

Proponiamo attività che valorizzano i coetanei come "agenti di cambiamento” facendo leva sulle risorse della classe e sulla naturale capacità dei ragazzi di provare empatia per i compagni in difficoltà.



"COME CI RELAZIONIAMO"

Spesso all’interno della classe si presentano difficoltà di integrazione, di relazione o altro e il corpo docente può trovarsi disorientato nel gestire tali dinamiche.

Il progetto “Come ci relazioniamo?!“, tramite la visione di un cartone animato, genere che risulta coinvolgente e riesce a mettere in evidenza le diverse personalità e dinamiche relazionali dei personaggi coinvolti, intende affrontare temi quali: amicizia, diversità, integrazione, aggressività, tolleranza, bullismo …

 Obiettivi

  • Migliorare la competenza relazionale della classe

  • Potenziare le risorse personali rinforzando autostima e autonomia

  • Favorire il riconoscimento delle emozioni proprie e altrui

  • Incentivare comportamenti collaborativi e di rispetto reciproco liberi da pregiudizi

  • Stimolare una lettura positiva delle differenze individuali, vere e proprie risorse per il gruppo

  • Ampliare la gamma di strategie per affrontare situazioni problematiche

 Metodologie

Il laboratorio ha l’obiettivo di affrontare temi quali: amicizia, diversità, integrazione, aggressività, tolleranza, bullismo….

Durante gli incontri viene stimolata una discussione costruttiva. Vengono analizzati le personalità e i comportamenti dei personaggi del cartone animato visto. Viene favorita un’analisi delle dinamiche relazionali evidenziate all’interno della classe. Il percorso di analisi e discussione delle problematiche, dovrebbe risultare efficace per favorire la consapevolezza della situazione e motivare i ragazzi a mettere in atto i comportamenti più adeguati a creare un clima sereno, di integrazione e collaborazione.

Il progetto ha lo scopo di favorire un atteggiamento analitico degli studenti nei confronti dei rapporti che si sono instaurati all’interno della classe.



"UP - DOWN ... INSIDE - OUT"


Il laboratorio, un percorso di alfabetizzazione emotiva, attraverso la visione del film di animazione “Inside out”, che riesce a coinvolgere ed evidenziare le emozioni alla base dei comportamenti, favorisce il riconoscimento e l’analisi delle emozioni al fine di migliorare la competenza emotiva, attivare comportamenti empatici e dinamiche relazionali adeguate in un clima di amicizia, collaborazione, tolleranza e integrazione.

Si dovranno riconoscere, controllare e mostrare le emozioni, raccontarle, disegnarle ed esprimerle nel gioco, imparando a gestirle in modo costruttivo anche attraverso l’analisi di dipinti di artisti famosi.

Il riconoscimento e l’espressione delle singole emozioni verrà favorito dall’uso di simulazioni, lavoro di gruppo, brain storming.